Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate

2.500,00

Descrizione

L’accesso alla laurea magistrale LM67 avviene in base ai titoli presentati dai candidati (laurea triennale o altro titolo di studio equipollente anche conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti) che mirano all’accertamento dei requisiti curricolari e delle competenze in ingresso. I candidati in possesso di laurea triennale soddisfano i requisiti curriculari.
Il possesso del titolo di laurea nella classe L-22 in Scienze Motorie o equipollenti, conseguito presso l’Ateneo o gli Atenei convenzionati garantisce l’acquisizione di adeguati requisiti culturali e tecnici in ambito sportivo, motorio, biomedico e pedagogico, sia per come è concepito il percorso formativo della laurea in filiera sia per le modalità di verifica esercitate dall’Ateneo San Raffaele e dagli Atenei in convenzione, durante il percorso triennale.
Per tutti gli altri vengono valutate le conoscenze documentate dai titoli presentati, che attestino la personale preparazione, in particolare nell’ambito delle discipline motorie, biomediche, psicopedagogiche e sociologiche per accedere alla classe di Laurea magistrale in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate (LM-67).

Il requisito della personale preparazione è soddisfatto se, nel percorso triennale, si sono acquisiti: 34 CFU nell’ambito delle discipline motorie e sportive, 18 CFU nell’ambito biomedico, 9 CFU nell’ambito biologico, 6 CFU nell’ambito clinico, 15 CFU nell’ambito psicologico, pedagogico e sociologico, 4 CFU nell’ambito giuridico e statistico, 4 CFU nell’ambito giuridico-storico-economico.
Un’apposita Commissione effettuerà una valutazione dei titoli e delibererà se le competenze necessarie siano possedute ai fini dell’iscrizione. Nel caso le competenze siano da recuperare l’Ateneo organizzerà delle attività compensative di recupero che dovranno essere acquisite prima dell’iscrizione al corso di studi.
La verifica delle stesse avverrà tramite un test/colloquio in forma scritta o orale prima dell’iscrizione. In caso di esito positivo lo studente potrà iscriversi al corso di studi.

OBIETTIVI FORMATIVI
Il Corso di Laurea in Scienze e tecniche delle attività motorie preventive e adattate è caratterizzato da un’offerta formativa multidisciplinare e concepita specificamente per rispondere alle esigenze emergenti dall’ambito professionale di riferimento. Lo scopo generale del corso è di fare acquisire e perfezionare conoscenze interdisciplinari e scientifiche nel campo della prevenzione e dell’educazione motoria adattata e di preparare professionisti esperti nella prescrizione e somministrazione di un programma di allenamento personalizzato in funzione delle esigenze fisico-organiche di coloro che intendono svolgere attività motorie in modo sistematico.
L’obiettivo di base del Corso è quello di fare acquisire ai laureati magistrali conoscenze scientifiche avanzate nel campo delle attività motorie dell’uomo, con particolare riguardo alle aree preventiva e adattativa.
Nel percorso formativo verranno acquisite conoscenze per il mantenimento della migliore efficienza fisica lungo l’arco dell’intera vita, sia in soggetti normali che in popolazioni predisposte o affette da patologie
correlate con la sedentarietà o con scorretti stili di vita, adattando le attività motorie anche alle esigenze di soggetti con disabilità motorie o affetti da patologie che possono trarre beneficio dall’esercizio fisico, includendo anche l’acquisizione di competenze mirate alla prevenzione e al recupero, mediante l’attività motoria, di situazioni di disagio infantile e adolescenziale.
Gli insegnamenti saranno inoltre focalizzati sull’attività motoria preventiva nell’età evolutiva, adolescenziale e adulta e sui metodi epidemiologici e sociologici per la valutazione della qualità e degli stili di vita e rivolti alla progettazione di attività motorie per l’età anziana e per soggetti diversamente abili e di attività motorie e sportive del tempo libero ed in ambiente naturale.
Il percorso formativo riserverà 20 CFU per attività di tirocinio da svolgersi presso strutture idonee appositamente identificate.
Infine, sarà lasciata agli studenti la massima libertà di opzione tra i corsi attivi presso l’Ateneo per le attività a scelta libera (art. 10, comma 5, lettera a).

SBOCCHI PROFESSIONALI

Il Corso di Laurea specialistica favorisce i seguenti sbocchi professionali:

– Programmatori, conduttori e consulenti di attività motorie presso Enti pubblici o consorzi di enti pubblici, strutture sanitarie ove si pratichi esercizio fisico adattato alle diverse patologie (diabete, ipertensione, obesità), strutture pubbliche e private per anziani e/o disabili. Tali attività comprendono le attività motorie e ricreative per gli anziani finalizzate alla prevenzione dei deficit psicomotori correlati con la senilità; attività motorie finalizzate alla prevenzione delle patologie correlate con la sedentarietà e gli scorretti stili di vita, nonché quelle rivolte a gruppi di popolazione con specifiche patologie, nelle quali l’esercizio fisico può portare beneficio; attività motorie adattate ai disabili con finalità educative e sportive e all’inserimento nel tessuto sociale; attività motorie finalizzate al recupero psicofisico e sociale per gli utenti degli istituti di rieducazione e di pena e per le comunità di aggregazione e recupero.

– Programmatori, consulenti e addetti alla gestione e al controllo delle attività motorie compensative nelle Industrie pubbliche e private, comprendenti le attività motorie utili alla prevenzione di patologie acute e croniche legate alla specifica attività lavorativa.

– Programmatori, responsabili e consulenti delle attività motorie nelle industrie turistiche e termali, comprendenti quelle finalizzate al raggiungimento, mantenimento e recupero dell’efficienza fisica e del benessere psicofisico.

– Accesso al TFA (Tirocinio formativo attivo).

– Accesso alle scuole di dottorato di riferimento.

– Ricercatori in Università ed Enti di ricerca pubblici o privati.

 

PROVA FINALE

La laurea si consegue previa presentazione e discussione di una relazione scritta su argomenti coerenti con il piano di studi seguito.
La preparazione dell’elaborato rappresenta per lo studente non solo un’opportunità per esprimere e sperimentare autonomia, soggettività e creatività, ma anche un’importante occasione formativa in quanto, attraverso l’elaborato, egli potrà: rappresentare l’approfondimento di uno specifico argomento;
dimostrare capacità di sintesi, di critica e di analisi; contribuire a sviluppare nuove conoscenze in ambito scientifico-professionale. L’argomento dell’elaborato di laurea è scelto nell’ambito di uno degli insegnamenti seguiti durante gli anni di studio, in accordo con il docente responsabile dell’insegnamento, che sovrintende alla preparazione dell’elaborato e funge da relatore.
L’esame finale di profitto in presenza, presso le sedi dell’Università, terrà conto e valorizzerà non solo l’elaborato scritto, ma anche il lavoro svolto in rete (attività svolte a distanza, quantità e qualità delle interazioni on line, etc.) e secondo le modalità indicate dal Regolamento didattico di Ateneo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Laurea Magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *