Corso di Laurea Triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali (L-36)

3.000,00

Descrizione

LAUREA TRIENNALE IN SCIENZE POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI (L-36)

Il Corso di Laurea triennale in Scienze politiche dell’Università Niccolò Cusano ha lo scopo di offrire allo studente nuove conoscenze e reali competenze in campo, politologico, economico e giuridico. Il Corso di Studi in Scienze politiche e relazioni internazionali è fruibile online e, attraverso i servizi aggiuntivi, in presenza presso il campus Unicusano.
l Corso di Studi in Scienze politiche e relazioni internazionali è strutturato in modo da permettere agli studenti di acquisire conoscenze scientifiche e metodologiche basate su una formazione multidisciplinare e interdisciplinare negli ambiti economico, giuridico, politologico, sociologico, storico e linguistico.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI

Con la Laurea triennale in Scienze politiche si possono svolgere attività professionali e politiche all’interno delle istituzioni pubbliche a livello locale, nazionale e sovranazionale, anche nel ruolo di quadri nelle strutture preposte alle relazioni diplomatiche e consolari; impiego nei settori della programmazione economica e delle relazioni pubbliche; inserimento nei quadri di aziende legate ai settori editoriale e giornalistico.

Esperti di sistemi politici e sociali

Funzione in un contesto di lavoro:

Il laureato in Scienze politiche può svolgere: attività di analisi e consulenza in materia internazionale per le pubbliche amministrazioni; attività di redazione e coordinamento di progetti nei settori aziendale e delle politiche pubbliche; attività di segreteria dell’Amministrazione pubblica e non, nazionale e locale; attività di segreteria, raccolta e organizzazione dei dati; partecipazione alle attività di ricerca, di gestione di centri studi, di valutazione delle politiche di settore.
Con la Laurea triennale in Scienze politiche si possono svolgere attività professionali nell’ambito della consulenza e ricerca in campo socio-politico (partiti, sindacati, associazioni) e delle politiche sociali, ad esempio con particolare riferimento a servizi ai minori, anziani, dipendenze, immigrati, handicap.
Funzionario in diversi ambiti della P.A. o del settore privato

Funzione in un contesto di lavoro:

Il laureato in Scienze politiche si occupa dell’organizzazione e gestione delle attività svolte dall’ente o istituzione in cui opera, amministrazione delle risorse umane, relazioni esterne in rappresentanza dell’organizzazione di appartenenza, sia nel contesto istituzionale che di mercato.
Il Corso di Laurea triennale in Scienze politiche e relazioni internazionali offre opportunità professionali nell’ambito di imprese e organizzazioni nazionali e multinazionali, sia pubbliche che private, organizzazioni non governative, uffici di organismi territoriali, di enti di ricerca nazionali e internazionali, organizzazioni sindacali e di rappresentanza politica, nel sistema della cooperazione sociale e culturale.
Il corso triennale in Scienze politiche prepara alla professione di (codifiche ISTAT) segretari amministrativi e tecnici degli affari generali – (3.3.1.1.1).

MODALITÀ DI AMMISSIONE

L’ordinamento degli Studi dell’Università ha tra gli obiettivi primari sia di permettere agli studenti di svolgere il percorso universitario nei tempi previsti dalla durata legale sia di permettere agli studenti laureati di poter esercitare nel più breve tempo possibile la professione prescelta. Per raggiungere questi obiettivi occorre anche che le conoscenze iniziali degli studenti che si iscrivono all’università siano quelle previste nei singoli Regolamenti didattici dei Corsi di Studio. A tale proposito i suddetti Regolamenti didattici forniscono le informazioni circa le conoscenze di base necessarie per affrontare con profitto il Corso di Studio prescelto.
Corso di studio in Scienze politiche e delle relazioni internazionali
Per essere ammessi al Corso di Studio triennale in Scienze politiche e delle Relazioni internazionali si prevede quale requisito di accesso il possesso di un diploma di Scuola secondaria superiore o analogo titolo conseguito all’estero, riconosciuto idoneo ai sensi dell’art. 6, c. 3, del DM n. 270 del 22 ottobre 2004 e dell’art. 5 del DM 25 novembre 2005. Sono inoltre richieste conoscenze e competenze trasversali sul piano della cultura generale, della predisposizione all’uso della logica, della sensibilità per i problemi sociali, storici ed economici.
Le conoscenze richieste sono indicate e pubblicizzate sul sito web di Ateneo. La preparazione iniziale è verificata con le modalità previste dal Regolamento didattico del Corso di Studi, che stabilisce anche le modalità per colmare entro il primo anno di corso gli eventuali obblighi formativi derivanti da carenze nelle conoscenze di cultura generale e storiche.
Le conoscenze e competenze richieste vengono verificate attraverso un test d’ingresso che consiste in una prova erogata on-line sulla piattaforma UNICUSANO che lo studente dovrà svolgere secondo le modalità stabilite dal Regolamento didattico del Corso di Studi. In caso di esito negativo del test d’ingresso, le eventuali carenze riscontrate sono comunicate agli studenti e sono assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) che lo studente dovrà soddisfare entro il primo anno del Corso di Studi in Scienze politiche secondo quanto prevede il suddetto Regolamento.

 

PROVA FINALE

La Laurea triennale in Scienze politiche e relazioni internazionali si consegue previo superamento di una prova finale, un elaborato scritto che tiene conto delle caratteristiche del percorso formativo e consente una verifica delle conoscenze e competenze acquisite negli ambiti disciplinari del CdL.
La prova finale, sostenuta con una Commissione nominata dalla competente Autorità accademica e composta a norma di legge consiste nella dissertazione di una tesi scritta, anche in lingua straniera, in un insegnamento scelto dal candidato tra quelli presenti nel suo curriculum. L’argomento, che deve avere dei profili interdisciplinari, è concordato con il docente dell’insegnamento stesso. Deve trattarsi di una ricerca monografica approfondita e svolta in modo originale, stesa su un numero di pagine adeguato, articolata e corredata da note e da una bibliografia accurata e completa.
L’oggetto della tesi può essere l’approfondimento di un argomento teorico o la realizzazione di una ricerca sul campo o l’elaborazione di un progetto specifico volto alla soluzione di problemi concreti o il risultato di esperienze acquisite durante stages o seminari. La votazione è espressa in 110 con eventuale lode e tiene conto, sulla base del Regolamento espresso dal Consiglio di Facoltà, della media degli esami sostenuti dal candidato.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Corso di Laurea Triennale in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali (L-36)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *